sabato 26 maggio 2018

AERO FIGHTERS ASSAULT













LOCANDINA:
















ANNO: 1997

SOFTWARE HOUSE: Video System Co., Ltd.

GENERE: Simulatore Di Volo

DESCRIZIONE: Il gioco p
arla di un gruppo di quattro piloti che combattono dopo la dominazione del mondo da parte dell'organizzazione Phutta Morgana. AeroFighters Assault è l'ultimo episodio della serie Aero Fighters (conosciuta come Sonic Wings in Giappone).

Il gioco è in stile arcade, questo significa che l'obiettivo del gioco è ottenere il maggior numero di punti possibili. I punti vengono assegnati in base alle armi rimaste, all'energia dell'avversario e infine, se tutti gli wingmen sopravvivono.

I personaggi principali sono quattro, più due sbloccabili.

I quattro maggiori aerei sono: Grumman F-14 Tomcat, Sukhoi Su-35 "Flanker-E", Fairchild-Republic A-10 Thunderbolt II e FS-X. Ognuno di essi ha proprie abilità: ad esempio, il FS-X ha deboli missili ed è lento.

AERO FIGHTERS ASSAULT

venerdì 25 maggio 2018

ACTION FIGHTER











LOCANDINA:




















ANNO: 1986

SOFTWARE HOUSE: SEGA Corporation

GENERE: Guida / Sparatutto

DESCRIZIONE: Un gioco di guida / sparatutto con vista dall'alto da Sega, che prende in prestito molti elementi dal classico Bally Midway del 1983, "Spy Hunter". Il giocatore inizia il gioco su una moto. Nei livelli successivi possono venire guidate un'auto sportiva, una buggy da spiaggia, una barca, un elicottero ed addirittura un'auto da Formula-1. Tutti i veicoli sono, ovviamente, completamente armati per affrontare i molti veicoli nemici e postazioni armate intenzionate ad arrestare i progressi del giocatore. I livelli in elicottero sono un semplice sparatutto a scorrimento verticale, che ha molto più che una vaga somiglianza con "Xevious" di Namco. 

ACTION FIGHTER

giovedì 24 maggio 2018

ANGEL KIDS












LOCANDINA:




















ANNO: 1988

SOFTWARE HOUSE: SEGA Corporation

GENERE: Arrampicata

DESCRIZIONE: Un gioco di arrampicata dove il giocatore manovra controllando due bambini che tengono una corda. Tira i due joystick all'infuori e la corda viene tesa. Quando prendi bene il tempo, questo lancia un terzo bambino verso dei palloni. I palloni vengono fatti scorrere sullo schermo per altri sette schermi. Mentre la ragazza è in aria lo schermo si divide per coprire la distanza. Devi spingere in su per fare avanzare i bambini con la corda. 

ANGEL KIDS

lunedì 21 maggio 2018

APB - ALL POINTS BULLETIN















LOCANDINA:




















ANNO: 1987

SOFTWARE HOUSE: Atari

GENERE: Guida

DESCRIZIONE: 
Il giocatore prende il ruolo del poliziotto 'Officer Bob' mentre fa il suo giro sull'auto di pattuglia e guida per le strade all'inseguimento di fuorilegge. Lo scopo del gioco è quello di raggiunegre (o possibilmente superare) la quota giornaliera di arresti, nel suo intendo di arrestare una vasta gamma di fuorilegge. 

Lungo la strada , i giocatori devono fare rifornimento alla propria auto (guidando attraverso stazioni di rifornimento) ma anche raggiungere i bersagli entro un tempo limite. Ogni collisione accidentale o investimento di pedoni farà  si che il giocatore prende dei demeriti, mentre un "giorno perfetto" farà  prendere bonus, con bonus addizionali dati per ciascun arresto sopra la quota giornaliera. Raccogliere ciambelle estende il tempo limite per il giorno. 

APB - ALL POINTS BULLETIN

domenica 20 maggio 2018

AFTER BURNER II












LOCANDINA:




















ANNO: 1987

SOFTWARE HOUSE: SEGA Corporation

GENERE: Sparatutto

SISTEMA DI GIOCO: 
Si tratta di uno sparatutto in cui il giocatore controlla un F-14 Tomcat tramite una cloche, dotata di un grilletto per sparare con i cannoncini frontali e di un pulsante per lanciare i missili, e una manetta per la regolazione della velocità, dotata di un tasto per l'attivazione del post-bruciatore (l'after burner del titolo). Il puntamento dei missili è automatico, basta lanciarli quando appare un bersaglio in un quadrato rosso. Il numero di missili a disposizione è limitato: vengono ricaricati a bordo durante il rifornimento in volo.

Il gioco è inquadrato da una visuale simil-3D alle spalle del velivolo. L'azione si svolge pilotando il velivolo, cercando di distruggere quanti più mezzi, velivoli e installazioni possibili e schivando il fuoco nemico. Su un radar viene visualizzata la posizione dei nemici, mediante dei simboli che identificano il tipo di bersaglio. Se l'aeroplano del giocatore è inseguito da un missile a ricerca, è possibile eseguire una manovra evasiva, capovolgendo il velivolo.

AFTER BURNER II

venerdì 18 maggio 2018

THE ADDAMS FAMILY









LOCANDINA:




















ANNO: 1992

SOFTWARE HOUSE: Ocean Software Ltd.

GENERE: Platform

RECENSIONE: Si parla sempre di tie-in deludenti e terribili. Tutte le volte che tengo una lezione – che sia a scuola o all’università – il tema genera risatine diffuse. I più coraggiosi, quelli che non temono di aprire bocca come succedeva a me al liceo, urlano “Super Mario!”. 

E via ancora a ridere, mentre aggiungo all’elenco Street Fighter – Sfida finale, Mortal Kombat, Tomb Raider e Resident Evil. Ai ragazzi tengo comunque a precisare che, sebbene spesso di scarsa qualità, i film tratti da videogiochi sono testi interessanti da analizzare per chi fa ricerca in ambito scolastico/universitario. 
Le risatine in genere si concludono a quel punto: è un po’ come il segnale che riporta il plotone all’ordine. Oggi però mi son ricordato di un titolo che non cito mai e che è una delle eccezioni che confermano la regola (dico una perché anche Silent Hill non era malaccio, tutto sommato): The Addams Family.

Ebbene sì, quel platform ispirato al film uscito nelle sale nel 1991. Potrei ricordare male, e ammetto che non l’ho rigiocato di recente, ma sono quasi sicuro si trattasse di un platform più che buono, per quanto molto derivativo. Una sorta di Super Mario in chiave dark, con Gomez al posto dell’idraulico italiano.
 Gomez doveva perlustrare la villa per liberare tutti i familiari imprigionati dall’avida Abigail Craven, una furbetta che aveva messo gli occhi sulle fortune degli Addams. A ogni porta del grande salone corrispondeva un diverso livello, per cui l’esplorazione non era affatto lineare. 
Una sorta di hub d’accesso prima che gli hub diventassero di moda. La bizzarra villa pullulava di segreti a ogni angolo, stanze nascoste, muri fasulli. Entravi nel comignolo a est e rispuntavi da quello ovest; ma se poi rientravi in quello a ovest la location era differente! Piccole chicche per veri intenditori del mistero e del surreale. 
Ocean non aveva inventato nulla di nuovo, ma aveva messo a frutto quanto insegnato dai platform precedenti, creando un tie-in niente male e che mi è rimasto nel cuore.

Siccome la nostalgia inganna, ho deciso di andare a caccia in Archivio di qualche articolo dell’epoca per accertarmi che fosse davvero un buon gioco. 
Mi sono imbattuto nella recensione pubblicata su Game Power nell’aprile del 1993, firmata Dupont. 
Ho tirato un sospiro di sollievo: il gioco si era beccato un bel 93. Tutto è bene quel che finisce bene? Sì, anche se ho avuto l’ennesima conferma che la critica videoludica di una volta era, come dire, un po’ naïf. 
L’articolo inizia così: “Morticia è stata rapita! Odddio…! Fate qualcosa! Chiamate la polizia, i pompieri, l’intera redazione di Gheim Pauà, il mio gatto,…. Come dite? Vogliono rubare anche il mio tesoro? Adesso gliela faccio vedere io! (così esclamò il signor Gomez quando gli chiedemmo un commento sulla faccenda)”. 
Perché bisognava sempre buttarla in caciara? E nel commento: “La grafica è strabiliante, il sonoro è all’altezza, l’azione è molto varia, il protagonista è originale, l’animazione è perfetta e velocissima con vari livelli di parallasse e la giocabilità è meravigliosa”. 
Una riflessione seria sull’adattamento, sulla qualità narrativa del gioco? Niente di tutto ciò compare nell’articolo. Non me voglia Dupont, non me ne voglia Game Power (che rimane la mia preferita), però tutto sommato si sta meglio oggi.

THE ADDAMS FAMILY

mercoledì 16 maggio 2018

ACROBATIC DOG-FIGHT











LOCANDINA:




















ANNO: 1984

SOFTWARE HOUSE: Technōs Japan Corp.

GENERE: Sparatutto

DESCRIZIONE: Uno sparatutto molto divertente simile al mitico Time Pilot della Konami!


ACROBATIC DOG-FIGHT