venerdì 19 gennaio 2018

HARD HEAD











LOCANDINA:













ANNO: 1988

SOFTWARE HOUSE: SunA Electronics

GENERE: Platform

DESCRIZIONE: Divertentissimo platform da SunA dotato di una grafica molto colorata e con un protagonista che definire pittoresco è poco!

HARD HEAD

giovedì 18 gennaio 2018

CHASE H.Q.












LOCANDINA:




















ANNO: 1988

SOFTWARE HOUSE: Taito Corporation

GENERE: Guida

SISTEMA DI GIOCO: 
All'inizio di ogni livello, il giocatore è informato di quale veicolo deve inseguire, che inizialmente è collocato grande distanza. Egli deve raggiungere il criminale prima della scadenza del tempo limite. La macchina del criminale è in continuo movimento; ne consegue che se il giocatore si blocca ripetutamente o è troppo lento, il criminale fuggirà. In alcuni punti durante il gioco, la strada si biforca, ed occorre imboccare la deviazione corretta, altrimenti ci vorrà più tempo per catturare il criminale. Quando il veicolo del fuggiasco viene raggiunto, il tempo limite viene prorogato; il veicolo deve quindi essere colpito un determinato numero di volte fino che il criminale è costretto a fermarsi ed è quindi arrestato.
Il gioco include 5 livelli. Poiché sia il termine iniziale per raggiungere il criminale che la durata del tempo per speronarlo ed obbligarlo a fermarsi è solo di 60 secondi, il gioco risulta essere molto breve - un giocatore che è in grado di finire il gioco utilizzando un credito potrà godere al massimo di 10 minuti di partita.
I criminali da inseguire nei 5 livelli sono rispettivamente:
  1. Ralph, the Idaho Slasher (Lotus Esprit bianca)
  2. Carlos, the New York armed robber (Lamborghini Countach gialla)
  3. Chicago pushers (Porsche 911 grigia)
  4. L.A kidnapper (Ferrari 288 GTO blu)
  5. Eastern Bloc Spy (Porsche 928 rossa)

CHASE H.Q.

mercoledì 17 gennaio 2018

STREET FIGHTER II: THE WORLD WARRIOR









LOCANDINA:




















ANNO: 1991

SOFTWARE HOUSE: Capcom Co., Ltd.

GENERE: Picchiaduro

STORIA: 
Gli eventi del gioco si svolgono 9 anni dopo il primo Street Fighter e 7 anni dopo la serie Alpha. Dopo aver consolidato il proprio potere all'interno della Shadaloo, il temibile generale M. Bison indice un torneo di arti marziali a livello mondiale: il World Warrior Tournament II o Street Fighter Tournament II. Il suo scopo è quello di individuare e sconfiggere il lottatore più forte per poi possederne il corpo grazie allo Psycho Power e diventare così un "essere perfetto". Vengono invitati al torneo i lottatori più forti che hanno avuto modo di distinguersi agli occhi di Bison durante gli anni precedenti (durante la serie di giochi Alpha). Ogni partecipante ha un motivo ben preciso per parteciparvi:

  • Ryu: partecipa al torneo per misurare le proprie capacità e continuare a migliorarsi. Inoltre ha saputo che vi partecipa anche Sagat ed è deciso a riaffrontarlo di nuovo.
  • Ken: invitato da Ryu al torneo.
  • Guile: dopo aver saputo che il torneo è organizzato dalla Shadaloo, vi partecipa per indagare sulla effettiva morte del suo amico e compagni d'armi Charlie Nash e nel caso vendicarlo affrontando Bison.
  • Chun-Li: ufficialmente è un'inviata dell'Interpol per indagare le presunte attività criminali della Shadaloo. In realtà partecipa al torneo per vendicare l'omicidio del padre, ordito anni prima da Bison.
  • Dhalsim: il villaggio indiano in cui vive è oppresso da una milizia privata di proprietà della Shadaloo. Dhalsim si iscrive al torneo per porre fine alla tirannia di Bison.
  • Honda: lottatore di sumo che vede nel torneo un'occasione per rendere più nota la sua arte marziale.
  • Zangief: wrestler russo inviato dalla sua nazione per indagare sulla vera natura della Shadaloo. Anche lui come Honda comunque interessato più che altro alla fama e alla gloria (sua e della sua nazione).
  • Blanka: uomo della giungla brasiliano. Bison è interessato a lui per via del suo potere di creare bio-elettricità.
  • Thunder Hawk: sciamano messicano. Partecipa al torneo per porre fine alle deforestazioni incontrollate in Messico da parte della Shadaloo.
  • Cammy White: agente del MI6 britannico, sezione Delta Red per le operazioni speciali. Partecipa al torneo per due motivi: indagare sulla reale potenza distruttiva della Shadaloo e sul proprio oscuro passato che sembra in qualche modo legato a Bison
  • Fei Long: attore e maestro di Jeet Kune Do. Come Honda spera di guadagnare più fama per la sua arte e per i suoi film.
  • Dee Jay: DJ e ballerino giamaicano. Esperto di Kickboxing. Partecipa al torneo poiché invitato da Bison.
A questi si aggiungono i "Quattro Re" della Shadaloo:
  • Vega: guerriero spagnolo, discepolo di Geki. Narcisista, combatte con una maschera per proteggere il viso.
  • Balrog: pugile americano platealmente ispirato a Mike Tyson. Combatte solo per i soldi.
  • Sagat: luogotenente di Bison. Benché non approvi i metodi del suo capo partecipa al torneo nella speranza di re-incontrare Ryu.
  • Bison: vedi sopra
Dei lottatori sopra elencati solo Ryu riesce ad arrivare fino al match finale contro Bison. Dopo una dura battaglia, Ryu ha la meglio. Bison tuttavia non si dà per vinto, ma mentre prova a rialzarsi viene eliminato brutalmente da un nuovo sfidante (new challenger):
  • Akuma: si infiltra al torneo per osservare le prestazioni di Ryu e metterlo alla prova. Praticante dello Shun Goku Satsu, spera che Ryu come lui in passato possa abbracciare "l'intento omicida".
Dopo un lungo scontro Akuma vince senza troppa difficoltà ma riconosce un miglioramento nelle abilità del ragazzo e gli risparmia la vita una seconda volta (la prima volta durante l'Alpha) invitandolo ad abbracciare il suo lato oscuro. Bison d'altro canto viene salvato nella sua forma psichica dagli scienziati della Shadaloo e iniziano a progettare un nuovo corpo per favorirne la reincarnazione.

STREET FIGHTER II: THE WORLD WARRIOR

martedì 16 gennaio 2018

THE NINJA WARRIORS












LOCANDINA:




















ANNO: 1987

SOFTWARE HOUSE: Taito Corporation

GENERE: Picchiaduro A Scorrimento Orizzontale

TRAMA: 
La storia prende vita in un futuro distopico nell'anno 1993, in cui il presidente degli Stati Uniti d'America Bangler ha imposto la legge marziale per risolvere le questioni della nazione, dando ai militari il controllo totale della legge. Un gruppo di scienziati anarchici guidati da un uomo di nome Marc scatenano una rivolta contro il governo. Gli scienziati crearono due prototipi di ninja cibernetici in grado di subire molti danni prima di essere eliminati, avendo più possibilità di successo. Quindi per porre fine una volta per tutte alla tirrania di Bangler gli scienziati affidano la missione ai due ninja-robot (con i nomi in codice di ”Ninja” e ”Kunoichi”).

THE NINJA WARRIORS

domenica 14 gennaio 2018

VASARA









LOCANDINA:















ANNO: 2000

SOFTWARE HOUSE: Visco Corporation

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Verticale

DESCRIZIONE: 
Sparatutto verticale con tre personaggi selezionabili e begli intermezzi in stile manga. 

VASARA

sabato 13 gennaio 2018

EARTHWORM JIM














LOCANDINA:















ANNO: 1994

SOFTWARE HOUSE: Shiny Entertainment

GENERE: Platform

TRAMA: 
Jim è un lombrico come tanti altri. Un giorno dallo spazio piove sulla Terra la "Space Suit", una tuta spaziale dalle incredibili capacità. Jim ci si infila per caso e da quel momento assume intelligenza umana e un aspetto antropomorfo; i suoi guai però sono appena iniziati, dato che il malvagio cacciatore di taglie galattico Psy-Crow (un corvo spaziale) è intenzionato a recuperare la tuta spaziale per conto della regina aliena "Queen Slug-for-a-Butt". Jim si imbarca allora per un'avventura spaziale che lo porterà a visitare bizzarri mondi alieni, combattere contro personaggi strampalati e salvare la principessa What's-her-Name.

IDEATORE: David Perry













EARTHWORM JIM

venerdì 12 gennaio 2018

DARIUS












LOCANDINA:




















ANNO: 1986

SOFTWARE HOUSE: Taito Corporation

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

SISTEMA DI GIOCO: 
Il gioco si configura come un normale sparatutto a scorrimento orizzontale: il giocatore controlla l'astronave Silver Hawk la quale ha la possibilità di sparare due tipi di proiettili: missili, lo sparo frontale, e bombe, delle granate che vengono scagliate sul terreno compiendo un arco. Queste armi possono essere potenziate raccogliendo dei power up a forma di bolle rilasciati dai nemici eliminati: ogni sette bolle del rispettivo colore (rosso per i missili e verde per le bombe) la rispettiva arma verrà potenziata. Questo tipo di potenziamento non fa che aumentare la difficoltà del gioco, dato che non solo i power up sono estremamente rari, ma ognuno dei livelli di potenziamento necessita di sette di questi per poter essere raggiunto, e una volta distrutta l'astronave il conto si azzera: ciò significa che per la maggior parte del gioco si procede con il misero armamentario di partenza. Ogni vita dell'astronave ha però a disposizione tre smart bomb che eliminano tutti i nemici su schermo. Inoltre è possibile ottenere uno scudo protettivo che può essere potenziato nella stessa maniera delle armi (bolla blu).

Al termine di ogni livello va affrontato il canonico boss, e una volta sconfittolo verrà data l'opportunità di scegliere tra due possibili alternative per affrontare il livello successivo: il finale del gioco sarà dunque differente a seconda del percorso scelto.

DARIUS

giovedì 11 gennaio 2018

THUNDER DRAGON









LOCANDINA:



















ANNO: 1991

SOFTWARE HOUSE: Tecmo Co., Ltd. / NMK Co., Ltd.

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Verticale

DESCRIZIONE: Un avvincente sparatutto a scorrimento verticale che nella versione bootleg, utilizza tutta la colonna sonora del leggendario Raiden!

THUNDER DRAGON

mercoledì 10 gennaio 2018

BASEBALL STARS PROFESSIONAL










LOCANDINA:




















ANNO: 1990

SOFTWARE HOUSE: SNK Corporation

GENERE: Baseball

DESCRIZIONE: 
Baseball Star Professional permette di scegliere una tra 16 squadre e di disputare o amichevoli o un torneo ad eliminazione diretta con sfide via via sempre più difficili.
Essendo un gioco nato per le sale, è molto immediato e spartano. Ha solo queste due modalità per una longevità molto breve anche se le partite possono durare un po’ di tempo.
Scelta la propria formazione, dotata di atleti abbastanza demenziali, in pratica caricature di quelli che possono essere i giocatori reali, si comincia la partita.
Come nel baseball reale vi sono due fasi. Una di attacco, nel quale si useranno i battitori e l’altra di difesa nel quale bisognerà eliminare i battitori avversari impedendogli quanto più possibile di conquistare basi a suon di strike out o eliminazioni al volo. La partita dura 9 inning e non è contemplato il pareggio quindi in caso di parità si va alle ripresa extra.
Esiste però la manifesta superiorità che si concretizza col vantaggio di 10 punti a partire dal quinto inning. Se il distacco è almeno di 10 punti al termine della quinta ripresa, si pone fine ai giochi.


Lancia, batti, ricevi, corri e spera. In sostanza il baseball è questo. Il game-play in questa sua incarnazione videoludica è molto semplice. Quando si difende, sarà importante lanciare al meglio per evitare le risposte dei battitori, lanci curvi, bombe dirette, palle lentissime ma cariche di effetto.
Baseball Star Professional permette molte opzioni. Quando si attacca, invece, si può tentare di colpire la palla in diversi modi, anche smorzando per cogliere la difesa piazzata male. Occhio alle eliminazioni al volo ed a battere abbastanza profondo in modo da favorire la corsa verso le basi.
Divertente ed immediato, Baseball Star Professional riesce a farsi giocare molto bene e ben presto si potrà familiarizzare con i comandi.
Le partite saranno lunghe (in sala c’era un timer di 9 minuti una volta concluso, per continuare si mettevano i classici gettoni) ed anche se nei primi tempi potrebbero esserci sconfitte clamorose, con la pratica sarà tutto più agevole. Il gioco ricrea tutte le fasi di una partita, ovviamente le esalta da uno stile grafico e sonoro volutamente caricato per cui il realismo non sarà eccessivo.

BASEBALL STARS PROFESSIONAL

martedì 9 gennaio 2018

AERO FIGHTERS 2













LOCANDINA:




















ANNO: 1994

SOFTWARE HOUSE: Video System Co., Ltd.

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Verticale

DESCRIZIONE: 
Il primo seguito del superbo sparatutto a scorrimento verticale "Aero Fighters", i giocatori ancora una volta prendono controllo di un Jet fighter aircraft per distruggere i nemici del cielo e potentissimi boss di fine livello. Le grafiche sono le stesse del prequel e il gioco porta ad un buon livello di sfida. 
I boss di fine livello cambiano da gioco a gioco; un'ottima idea che aggiunge varietà  ad un gioco già  solido.

I giocatori possono scegliere di giocare con uno degli otto diferenti piloti, e ad ogni pilota corrisponde un jet differente :
* American F-117A Nighthawk pilotato da Robo-Keaton.
* American A-10 Thunderbolt II pilotato da Mao Mao.
* Japanese Fighter-Support X pilotato da Hien.
* Japanese F-15 Eagle pilotato da Captain Silver.
* International F-14 Tomcat pilotato da Cindy and Ellen.
* International YF-23 Black Widow II pilotato da Spanky.
* French Rafale pilotato da Steve. 
* British Sea Harrier FRS2 pilotato da Bobby.


La storyline del gioco cambia in base al pilota selezionato, e questo accade anche per il boss finale. Per questo provate diverse combinazioni di coppie, per vedere finali anche veramente assurdi!
In una parte della città  nello schema del Giappone, puoi vedere Red Rabbit da "Rabio Lepus") su di un cartello, un poster di Mao Mao, un piccolo cartello con Mambu, e ovviamente quel cartello infame di 'Heroin Magic'. Inoltre, osserva il parco nello schema degli U.S.A.. Oltre la pista, potrai vedere Red Rabbit, Tenukie e Mambu.
Nel gioco ci sono tre boss finali, ma appaiono casualmente. Il più comune è Lar, una sfera nera gigante con un occhio. Il secondo più raro è Tenukii, un fantasma stile lenzuolo bianco. Il terzo e più difficile da incontrare è Mambu, un gigantesco pesce. Otterrai uno di tre finali negativi se lasci scappare il boss finale.
Nel gioco ci sono in totale 47 ginali differenti. Otto sono per i finali dei singoli personaggi, ventotto per i finali delle squadre, tre sono i finali negativi e otto per aver completato il secondo giro con un personaggio.
Il gioco impedisce di inserire le iniziali 'SEX' nella tabella dei punteggi alti. Se lo fai, vengono cambiati in 'OH!'.


AERO FIGHTERS 2

lunedì 8 gennaio 2018

EQUITES









LOCANDINA:




















ANNO: 1984

SOFTWARE HOUSE: Alpha Denshi Corporation / SEGA Corporation

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Verticale

DESCRIZIONE: Un vecchio sparatutto che in alcuni momenti ricorda il mitico UFO Robo Dangar, ma senza avere i picchi di giocabilità di quest'ultimo e con una grafica non molto ispirata.

EQUITES

domenica 7 gennaio 2018

ROLLING THUNDER









LOCANDINA:




















ANNO: 1986

SOFTWARE HOUSE: Namco Ltd.

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

SISTEMA DI GIOCO: 
Il gioco è uno sparatutto con piattaforme a scorrimento orizzontale e talvolta verticale. I livelli del gioco sono solo due (ciascuno dei quali suddiviso in cinque tappe, per un totale quindi di dieci): entrambi si svolgono nel covo della Geldra. A seconda delle impostazioni DIP-switch, il giocatore ha la possibilità di iniziare il gioco da qualsiasi tappa del primo livello, volendo dunque anche dall'ultima. Si usano il joystick e due tasti: uno per sparare e l'altro per saltare.
Albatross inizia la sua missione armato con una pistola standard in seguito eventualmente sostituibile con un fucile d'assalto automatico che permette una raffica continua tenendo premuto il pulsante di sparo. Il giocatore può trovare munizioni per l'arma entrando in determinate stanze: finché si trova in esse, non può essere colpito dai nemici. Se Albatross esaurisce le munizioni del fucile, perderà quest'arma e tornerà alla pistola. Se anche quest'ultima rimane scarica, il giocatore potrà usare un'arma da fuoco d'emergenza, piuttosto modesta.
La maggior parte dei terroristi sono uomini incappucciati noti come "Maschere": ve ne sono diversi, con abiti variamente colorati; alcuni usano armi da fuoco, altri invece lanciano granate. La Geldra include poi terroristi ninja; i rimanenti nemici sono costituiti da pantere e mutanti vari. Alla fine Albatross deve vedersela con il leader della Geldra, Maboo, per poter salvare Leila Blitz.

ROLLING THUNDER

sabato 6 gennaio 2018

RAMPAGE WORLD TOUR









LOCANDINA:



















ANNO: 1997

SOFTWARE HOUSE: Midway Games

GENERE: Platform / Picchiaduro

DESCRIZIONE: 
Delle strane radiazioni trasformato tre semplici umani in mostri giganti con una gran voglia di distruzione e con la volontà di seminare distruzione per vendicarsi delle persone che li hanno ridotti in quello stato. Viaggeranno attorno al Mondo distruggendo tutto quello che si parerà loro dinanzi per poter raggiungere in qualche modo le fabbriche responsabili delle loro condizioni di mutanti. Voi dovrete prendere il controllo di uno dei tre mostri, una Scimmia, un Lupo Gigante e un Lucertolone e per passare il livello dovrete creare un livello minimo di distruzione usando calci, pugni e altre scorrettissime mosse. Per cercare di fermarvi, vi troverete di fronte alle forze armate che sia come fanteria, che con carri armati o elicotteri e caccia, cercheranno con ogni mezzo di fermarvi. Fino a 3 giocatori assieme potranno giocare allo stesso tempo usando un normale multitap. Aiutate i Mostri nella loro Vendetta con Rampage World Tour

RAMPAGE WORLD TOUR

giovedì 4 gennaio 2018

MOON PATROL






LOCANDINA:




















ANNO: 1982

SOFTWARE HOUSE: Williams Electronics Inc. / Irem Software Engineering, Inc.

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

SISTEMA DI GIOCO: 
Il veicolo si muove costantemente verso destra, ma può accelerare o rallentare, cambiando la velocità di scorrimento dello schermo e anche spostandosi di poco orizzontalmente rispetto allo schermo. Se non si accelera tende a rallentare spontaneamente, ma sempre mantenendo una velocità minima. Può effettuare salti di lunghezza proporzionale alla velocità e sparare: è dotato di due cannoni, uno puntato in avanti e uno puntato verso l'alto, e alla pressione del pulsante di fuoco sparano entrambi. Le munizioni sono illimitate, ma il cannone anteriore ha gittata limitata e frequenza massima di fuoco più bassa.
Il giocatore deve vedersela sia con ostacoli naturali, sia con veicoli nemici. I primi che si incontrano sono:
  • Buche, che possono essere evitate solo saltando
  • Rocce, che possono essere saltate o distrutte a colpi di cannone
  • Piccole astronavi di vario tipo, che volteggiano sganciando bombe. Sia le astronavi sia le bombe possono essere colpite al volo con il cannone verticale
In seguito si incontrano ulteriori difficoltà tra cui:
  • Astronavi con bombe che scavano nuove buche nel loro impatto con la superficie lunare. Le astronavi possono essere distrutte con il cannone verticale
  • Mine, piccole ma indistruttibili e vicine tra loro, da saltare
  • Postazioni di cannone, i loro proiettili si possono colpire al volo
  • Massi rotolanti - di varie dimensioni - che possono essere saltati o distrutti col cannone in avanti
  • Veicoli rasoterra, che arrivano alle spalle e vanno saltati, dopodiché è anche possibile distruggerli, col cannone puntato in avanti
  • Geyser, eliminabili solo quando formano i getti più alti; il giocatore può comunque aggirarli tramite il pulsante del salto
Il percorso è suddiviso in tratti che vanno dalla A alla Z, ma di solito non c'è discontinuità nel gioco tra un tratto e l'altro, nel senso che la marcia del veicolo non viene interrotta: solo ogni 5 tratti c'è una brevissima pausa e si riceve un punteggio bonus proporzionato al tempo impiegato, e a volte cambia anche il panorama di sfondo, da colline a edifici futuristici. Al completamento della Z, si riparte dalla A con un nuovo percorso e un veicolo riverniciato.

MOON PATROL