mercoledì 31 gennaio 2018

THE KING OF FIGHTERS '96










LOCANDINA:




















ANNO: 1996

SOFTWARE HOUSE: SKN Corporation

GENERE: Piacchiaduro

DESCRIZIONE: 
Il titolo porta delle leggere modifiche al gameplay, grazie all'introduzione di nuove tecniche. La tecnica per evitare il colpo (Dodge) viene sostituita dalla evasione d'emergenza (Emergency evasion) o la scivolata (Attack deflector) che permette al giocatore di scappare, sia in avanti che indietro. È inoltre possibile determinare l'altezza del salto. Gli sprite vengono completamente ridisegnati, è alcune Special move vengono sostituite/modificate. Per poter utilizzare le Special move è necessario che l'indicatore d'energia sia pieno, per eseguire una mossa ancora più potente, devono venire soddisfatte determinate condizioni. (Il giocatore deve avere poca energia vitale, è deve trovarsi l'indicatore d'energia pieno).

"Il Re Dei Duellanti" è un torneo annuale che, sin dalle sue origini nel 1994, richiama da tutto il mondo numerosi lottatori, intenti a sfidarsi in gruppi da 3 uno contro l'altro e, per essere ammessi ufficialmente, bisogna possedere la lettera inviata dallo sponsor del torneo.
In The King Of Fighters '94 e The King Of Fighters '95, lo sponsor di entrambi i tornei fu Rugal Bernstein, criminale di notevole fama e allo stesso tempo combattente eccezionale, proclamatore dei tornei per puro senso di sfida.
Kyo Kusanagi, Benimaru Nikaido e Goro Daimon, appartenenti all'Hero Team proveniente dal Giappone, in entrambi i tornei sono riusciti a sconfiggere Rugal, grazie anche all'ausilio di altri team arrivati proprio al culmine della loro sconfitta.
Rugal, ufficialmente morto, non è l'iniziatore di questo terzo torneo. La lettera, oltre a preannunciare dove si sarebbero combattuti gli incontri, informa anche che il torneo, data la sua ormai diffusa fama, verrà disputato a livello mondiale davanti ad un gruppo di appassionati.
Molte aziende e corporazioni hanno reso il "King of Fighters" un evento più commerciale, nella speranza di arricchirsi ancora di più.
L'"Hero Team" riesce ancora una volta a classificarsi primo, venendo a scoprire, nella finale, che lo sponsor altri non è che Chizuru Kagura, proclamatrice del torneo perché desiderosa di incontrare Kyo e Iori Yagami, suo acerrimo rivale.
Dopo aver combattuto contro Kyo e compagni, Chizuru gli rivela che una forza dalla potenza immane, conosciuta come Orochi, è in agguato.
La battaglia contro il presunto Orochi inizia prima del previsto, quando un uomo tenebroso di nome Goenitz appare dal nulla, sfidando a duello sia Kyo che Chizuru, intimando loro che è inutile opporsi al poco distante risveglio dell'Orochi.
Kyo viene sconfitto e i suoi due compagni, Benimaru e Goro, sorpresi di ciò, vengono a sapere da Kyo che il suo stile di combattimento è troppo prevedibile, ed ha quindi bisogno di rinnovamento (motivo in più per cui la "carica fiammante" è stata sostituita con la combinazione d'attacchi "pugni infuocati").
Per evitare problemi ai compagni, Kyo chiede loro di rimanere in disparte. Durante il duello, Kyo si ritrova ancora una volta in difficoltà ma, ad un certo punto, Iori Yagami, suo rivale, appare sul ring e decide di dargli aiuto, spinto da un motivo a lui inconsapevole.
Grazie alla collaborazione tra i due rivali, Goenitz ne esce sconfitto, riuscendo dunque a salvare i fans li accorsi per vedere lo spettacolo e tutto il mondo. La loro gioia è comunque destinata a svanire all'istante, data la profezia di Goenitz che, in un anno, Orochi sarebbe rigiunto sulla terra, portando distruzione e morte ovunque.
Detto ciò, Goenitz si trasforma in un tornado, scomparendo dinanzi agli occhi di tutti quanti, confermando dunque di essere morto. Per un breve istante, Iori Yagami viene intriso da una furia omicida di natura sconosciuta, che lo forza ad avvinghiarsi su Mature e Vice, sue due compagne di squadra, uccise barbaramente.
Sapendo dell'imminente arrivo dell'Orcohi sulla terra, Kyo riprende ad allenarsi assieme ai suoi compagni per cercare, in tutti i modi possibili, di affrontare la minaccia imminente.

THE KING OF FIGHTERS '96

martedì 30 gennaio 2018

BAD LANDS















LOCANDINA:




















ANNO: 1989

SOFTWARE HOUSE: Atari

GENERE: Guida

DESCRIZIONE: 
BadLands, pubblicato da Atari nel 1989, ci mette alla guida di auto da corsa su piste costruite fra lande abbandonate in un ambiente post-apocalittico…La particolarità di questo episodio è che stavolta i veicoli saranno dotati di cannoni utili a rallentare la corsa delle altre macchine in gara o addirittura distruggerle grazie ai missili che potremo acquistare come potenziamento della nostra vettura!
Infatti, come in Championship Sprint, avremo la possibilità di gareggiare contro altri due avversari (tre giocatori in tutto) su piste tortuose, disseminate di barriere che si apriranno improvvisamente durante la gara, mine anticarro e chiavi inglesi necessarie al potenziamento della nostra macchina.
Mentre tenteremo di evitare le mine o passare attraverso queste barriere, utilizzabili come scorciatoia, dovremo far di tutto per raccogliere quante più chiavi inglesi possibili così da poter finanziare, a fine gara, il nostro mezzo.
Dal negozio al quale accederemo potremo acquistare pneumatici più performanti, velocità turbo, scudi protettivi e missili, che ci consentiranno di abbattere le auto avversarie, in questo modo, prima di potersi rimettere in pista i nostri avversari perderanno secondi preziosi che ci consentiranno di raggiungere il traguardo con maggior facilità!
Il gioco offre, come i suoi predecessori, la classica visuale dall'alto ma, a differenza loro, questa volta i percorsi riescono a trasmettere quel senso di angoscia e desolazione dettato dall'ambientazione post conflitto-nucleare del gioco.

BAD LANDS

lunedì 29 gennaio 2018

CYBER POLICE ESWAT











LOCANDINA:




















ANNO: 1989

SOFTWARE HOUSE: SEGA Corporation

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

TRAMA: 
Una potente banda criminale sta generando il caos nella tua città . Nei panni di un semplice poliziotto, dovrete provare il vostro valore catturando pericolosi criminali per essere promossi agenti E-swat, le più potenti macchine per combattere il crimine che abbiamo mai camminato per le strade! Molti pericoli vi attendono, ma fa tutto parte del lavoro di poliziotto! Presenta una buona grafica ed un buon suono, così come una grande varietà  di nemici e sfide da battere! 

CYBER POLICE ESWAT

domenica 28 gennaio 2018

STREET FIGHTER III: NEW GENERATION









LOCANDINA:




















ANNO: 1997

SOFTWARE HOUSE: Capcom Co., Ltd.

GENERE: Picchiaduro

SISTEMA DI GIOCO: 
In Street Fighter III è stato implementato il sistema di difesa "Parry", ovvero una parata improvvisa dell'attacco avversario, avvantaggiando il difensore di un tempo di recupero eccellente, con conseguente possibilità di contrattacco immediato.

Il parry è una tecnica difficile da eseguire, bisognosa di tempismo e prontezza, spesso fondamentale per la vittoria o la sconfitta.
A differenza del sistema "Just Defense" apportato in Garou: Mark of the Wolves, dove era consentito poter compiere parry solo per un breve intervallo, in Street Fighter III le parry sono effettuabili liberamente.
I programmatori Capcom, notando che questo stile cambiava radicalmente il gameplay, hanno deciso di rimuovere la "parata aerea", per rendere il gioco più appetibile e non troppo complesso.
Per le barre "Super!", capaci di far compiere un attacco erculeo e letale, si è inquadrato l'analogo metodo in Street Fighter Alpha: sarà possibile eseguire una Super! non appena l'apposita barra si riempie.
Altra novità nel gameplay sono le "E.X. Move!", versioni potenziate di una mossa speciale, sferzabili al prezzo di una o due tacche del Meter.

STREET FIGHTER III: NEW GENERATION

sabato 27 gennaio 2018

SUPER MARIO BROS.











LOCANDINA:




















ANNO: 1985

SOFTWARE HOUSE: Nintendo Co. Ltd.

GENERE: Platform

SISTEMA DI GIOCO: 
Il giocatore controlla i movimenti e le azioni di Mario mentre, se si gioca in modalità multiplayer, il secondo giocatore suo fratello Luigi. L'obiettivo del gioco è di attraversare i tanti mondi del Regno dei Funghi divisi in livelli, eliminare e/o evitare il malvagio Bowser e le sue truppe, e salvare la Principessa Peach.

Il principale metodo per eliminare i nemici è saltarci sopra.
Mario può ottenere nel corso del gioco diversi power-up, come il Super Fungo, che trasforma Mario in Super Mario raddoppiando le sue dimensioni, il Fiore di Fuoco, che trasforma Super Mario in Mario Fuoco permettendogli di lanciare palle di fuoco, la Stella, che dona l'invincibilità per pochi secondi, e lo speciale Fungo 1-up che regala una vita.
Se Mario viene toccato da un nemico mentre è Super Mario o Mario Fuoco, ridiventa semplicemente Mario e il gioco continua. Perderà invece una vita se viene colpito mentre è normale, o se cade in un burrone, o ancora se il tempo massimo per il completamento del livello è scaduto e ricomincerà il livello dall'ultimo checkpoint raggiunto.
Per finire il gioco il giocatore deve superare otto mondi, ognuno suddiviso in quattro livelli per un totale di 32 livelli. Man mano che si va avanti nel gioco si notano differenze tra i vari livelli, infatti solitamente il secondo livello è sotterraneo (diviso in sottopassaggio e laghetto, in alcuni mondi non c'è il sotterraneo), il terzo è un livello ambientato in cielo (non in tutti i mondi) e il quarto in un castello. Alla fine del quarto livello Mario combatte contro "Bowser" su un ponte sopra un mare di lava. Nei Mondi dall'1 al 7, se si sconfigge Bowser come Mario Fuoco, si scopre che non è il vero Bowser, ma un altro nemico dallo stesso aspetto; solo nel quarto livello del mondo 8 si sconfigge il vero Bowser.
Il terzo e il sesto mondo sono ambientati di notte mentre tutti gli altri durante il giorno.
Dopo aver finito il gioco al giocatore viene offerta la possibilità a rigiocarci in modalità difficile ("'Hard' Mode") dove tutti i Goomba sono rimpiazzati dai Buzzy Beetle (Koopa Troopa che non possono essere sconfitti dalle palle di fuoco).

CREATORE: Shigeru Miyamoto










SUPER MARIO BROS.

venerdì 26 gennaio 2018

THE KING OF FIGHTERS '95










LOCANDINA:




















ANNO: 1995

SOFTWARE HOUSE: SNK Corporation

GENERE: Picchiaduro

DESCRIZIONE: 
The King of Fighters '95 annuncia l'avvenire dell'Orochi Saga, con il suo continuo in KOF'96 e KOF'97. L'unico elemento della presenza dell'Orochi come essenza ultra terrena, in questo capitolo, è Iori Yagami ed il ritorno in vita di Rugal Bernstein grazie ai geni di Orochi.

King of Fighters '95 ha come Boss finale Ruyal Bernstein, benché fosse deceduto nell'esplosione della sua fortezza marina nel gioco precedente, invitando i partecipanti del precedente torneo più altri firmandosi come 'R'.
Heavy D!, Lucky Glauber e Brian Battler, il team americano, a causa dell'invito loro rubato da Billy Kane, Eiji Kisaragi e Iori Yagami sono gli unici a non partecipare a questa edizione del torneo. I tre sono diretti sfidanti di Kyo,Benimaru e Goro.
Dopo essere stati narcotizzati con gas soporifero, l'Hero Team si risveglia in una casa abbandonata, all'oscurità, dove intravedono Rugal, ancora vivo, divenuto Cyborg impiantatosi parti meccaniche nel corpo (detto anche 'Omega Rugal'), presentandosi e risvegliando il padre di Kyo, sigillato nella sua mente.
Benimaru e Goro, si riveleranno esausti ed incapaci di poter combattere ancora contro il mostruoso Rugal. Solo Kyo rimane in piedi, costretto a finire in tutti i modi possibili Rugal, che comunque si rivela assai superiore al giovane, dati i suoi nuovi poteri.
In seguito, durante la battaglia, Terry Bogard ed Athena giungono in soccorso di Kyo. Rugal, durante il combattimento, implode, dovuto all'eccesso accumulo di potere nel suo corpo, incapace di reggerne oltre un certo limite.
Il gamemplay di King of Fighters '95 è basicamente rimasto lo stesso di The King of Fighters '94, aggiungendo come unica caratteristica la possibilità di scegliere i personaggi desiderati dal roster, senza quindi l'obbligo di scegliere un team preformato.
In più, molti dei personaggi già apparsi ritornano, ma senza essere associati ad una determinata nazione, tratto che rimarrà tale per tutto il corso della serie. Lo Sports Team è stato sostituito dal Rivals Team, formato dagli avversari principali dei protagonisti, ovvero Iori Yagami,principale nemico di Kyo Kusanagi, Billy Kane(da Fatal Fury) ed Eiji Kisaragi (da Art of Fighting 2).

THE KING OF FIGHTERS '95

giovedì 25 gennaio 2018

DIDDY KONG RACING











LOCANDINA:















ANNO: 1997

SOFTWARE HOUSE: Nintendo Co. Ltd. / Rare Ltd.

GENERE: Guida

TRAMA: 
I genitori di Timber la tigre vanno in vacanza e lasciano loro figlio a capo dell'isola in cui vivono, lasciandolo gareggiare con i suoi amici. Il loro divertimento viene rovinato da un maiale, mago intergalattico malvagio, di nome Wizpig, che arriva nella pacifica Isola di Timber e cerca di imporsi dopo avere conquistato tutti i circuiti del suo stesso pianeta. Egli cambia i quattro guardiani dell'isola (Tricky il triceratopo, Bubbler l'octopus, Bluey il tricheco e Smokey il drago) nei suoi scagnozzi. L'unica soluzione possibile per gli abitanti dell'isola è sconfiggere Wizpig in una elaborata serie di gare che coinvolgono automobili, hovercraft e aeroplani. Drumstick, il miglior pilota dell'isola, ha perso questa sfida ed è stato trasformato in una rana dalla magia nera di Wizpig. Timber recluta un gruppo di 7 piloti: Diddi Kong, la prima recluta; Conker (Dixie Kong sul DS) e Banjo (Tiny Kong sul DS), reclutati da Diddy; Krunch, un nemico di Diddy che lo segue; e Tiptup, Pipsy e Bumper, abitanti dell'isola di Timber. Loro completano tutte le sfide di Wizpig e affrontano lo stesso Wizpig in una gara e lo sconfiggono. Poco dopo, Wizpig se ne va verso il suo pianeta d'origine, Future Fun Land. Temendo che Wizpig possa un giorno tornare per invadere di nuovo l'isola di Timber, gli isolani viaggiano verso Future Fun Land per una seconda sfida. Quando Wizpig perde la seconda gara, il razzo che guida si rompe e lo lancia verso un pianeta lontano e la pace ritorna sull'isola di Timber.

DIDDY KONG RACING

mercoledì 24 gennaio 2018

GUNBIRD












LOCANDINA:




















ANNO: 1994

SOFTWARE HOUSE: Psikyo

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Verticale

DESCRIZIONE: 
Gunbird è un classico shoot'em-up a scrolling verticale, realizzato dalla famosa Psikyo, responsabile della realizzazione di altri sparatutto dello stesso genere, come ad esempio Strikers 1945. La data di creazione di Gunbird risale al 1995, ma ciò che differenzia questo titolo da gli altri shoot'em-up è la sua caratterizzazione dallo stile fantasy tipicamente nipponico. Allo stesso modo di altri shooters targati Psikyo, anche Gunbird fece la sua prima apparizione nelle sale giochi giapponesi, per poi essere tradotto in lingua inglese e in seguito convertito anche per la console di casa Sega.

GUNBIRD

martedì 23 gennaio 2018

BLOOD MONEY















LOCANDINA:




















ANNO: 1989

SOFTWARE HOUSE: Psygnosis / DMA Design

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

SISTEMA DI GIOCO: 
Il videogioco si sviluppa su una computer grafica 2D, con visuale laterale e scorrimento in direzioni variabili. Il giocatore, oppure due giocatori in cooperazione simultanea, si muove attraverso quattro diversi livelli su differenti pianeti, prendendo il controllo di un veicolo che cambia a ogni livello superato: un elicottero nel "mondo di metallo", un sottomarino nel "mondo d'acqua", una tuta volante nel "mondo di ghiaccio" e un caccia intercettore nel "mondo di fuoco". Ogni veicolo è dotato di un armamento unico, che il giocatore usa per attaccare i nemici mentre avanzano verso di lui. Con il denaro rilasciato dai nemici distrutti, sotto forma di monete da raccogliere, è possibile acquistare negli appositi negozi i power-up per il veicolo, che conferiscono armi e potenziamenti aggiuntivi, come il missile aria-aria o la bomba al neutrone. Oltre ai comuni nemici, è necessario stare attenti ai "ladri": il contatto con questi alieni non riduce l'energia, ma essi rubano il denaro raccolto dal giocatore. L'energia dei veicoli rappresenta i punti ferita del giocatore, e si esaurisce quando il veicolo impatta o tocca i nemici – tranne, appunto, i "ladri" – e le pareti dei livelli. Quando tutta l'energia viene persa, il giocatore perde una vita; all'inizio del gioco tre vite sono disponibili ma altre di queste possono essere raccolte progredendo attraverso i livelli. Quando tutte le vite si esauriscono, si va incontro al game over e il giocatore viene inviato alla schermata iniziale per ricominciare. I primi due livelli possono essere selezionati a partire dall'inizio del gioco; successivamente al completamento di uno è possibile selezionare qualsiasi mondo senza restrizioni. Alla fine di ogni livello, per completarlo, è necessario sconfiggere un boss.

BLOOD MONEY

lunedì 22 gennaio 2018

STREET FIGHTER ALPHA: WARRIORS' DREAMS









LOCANDINA:




















ANNO: 1995

SOFTWARE HOUSE: Capcom Co., Ltd.

GENERE: Picchiaduro

DESCRIZIONE: 
Il gameplay è stato nettamente modificato, con le seguenti aggiunte:
  • utilizzo di due tipi di Super;
  • possibilità di parare l'attacco avversario in aria;
  • possibilità di effettuare delle combinazioni di attacchi durante lo stesso svolgersi delle animazioni, anche se ciò richiede comunque grande concentrazione e molto tempismo;
  • scelta tra due differenti stili di combattimento, uno "automatico", in grado di far parare automaticamente le parate al nostro personaggio ed effettuare le Super solo premendo tre volte uno dei tasti, l'altro "manual", che lascia al giocatore il dovere di parare i colpi avversari e tutte le altre combinazioni;
  • possibilità di tramutare un colpo parato in uno inferto;
  • possibilità di rialzarsi immediatamente dopo essere caduti a terra o rotolare per fuggire all'avversario;
  • presa in giro dell'avversario durante le battaglie premendo il tasto Select.

STREET FIGHTER ALPHA: WARRIORS' DREAMS

domenica 21 gennaio 2018

THE KING OF FIGHTERS '94










LOCANDINA:




















ANNO: 1994

SOFTWARE HOUSE: SNK Corporation

GENERE: Picchiaduro

DESCRIZIONE: 
The King of Fighters ’94, o solo King of Fighters come viene ricordato dai fan della serie, è stato l’unico vero rivale di Street Fighter in arrivo dal Giappone. Un picchiaduro a incontri simile, per non dire uguale, a Street Fighter II nell’aspetto ma non in tutte le dinamiche. Stavolta, si trattava di combattere in squadre di tre lottatori ciascuna, usando alcuni dei personaggi più famosi visti in altri giochi SNK.

I veri protagonisti arrivavano dal precedente Fatal Fury, che tra l’altro usò per primo il nome “King of Fighters” per definire il suo torneo. Ogni personaggio andava però affrontato singolarmente, quindi la trovata delle squadre era più estetica che altro. La vera differenza rispetto all’illustre rivale stava nel fatto che KOF, altra sigla con cui è noto, fosse molto più tecnico.
Per andare avanti, e potete vederlo nel filmato, dovevamo conoscere perfettamente l’avversario e le sue tecniche, preparando una strategia per annullarle. Altrimenti, il computer faceva piazza pulita del nostro team in tempi record. Per questa ragione, fu più popolare in patria rispetto alle sale giochi occidentali, dove i picchiaduro venivano apprezzati solo se molto semplici.
La vera notorietà, in USA ed Europa, arrivò con le successive versioni da casa e conversioni dall’originale in formato arcade/Neo Geo. Avendo più tempo a disposizione, e non dovendo inserire costantemente gettoni, molti iniziarono a studiarsi per bene i set di mosse e i singoli lottatori.
Presentato come se fosse un gioco sportivo, a partire dal titolo, The King of Fighters ’94 fu un grande successo e lanciò una serie che esiste ancora oggi. Già il primo capitolo si differenziava dai molti concorrenti per il design della grafica e l’attenzione al dettaglio, oltre al ricchissimo cast. Alcuni personaggi, come la formosa Mai Shiranui, diventarono negli anni ’90 vere e proprie icone.
SNK non può essere ringraziata abbastanza per aver messo pressione a Capcom, che all’epoca dormiva sugli allori. Il suo Street Fighter II iniziava finalmente ad avere concorrenti, quindi dovette sforzarsi di più nei capitoli successivi. Oggi potrà sembrare generico come gameplay e scarso nelle animazioni, ma nel 1994 furono in tanti a prendere nota di King of Fighters.

THE KING OF FIGHTERS '94

sabato 20 gennaio 2018

MEGA MAN X2









LOCANDINA:
















ANNO: 1994

SOFTWARE HOUSE: Capcom Co., Ltd.

GENERE: Platform / Picchiaduro

DESCRIZIONE: 
In Mega Man X2, un vero classico dei giochi d'azione, devi affrontare nuove minacce: i Reploid ribelli, noti anche come "cacciatori di X", e otto nuovi e pericolosi Maverick!
Fortunatamente, il Dr. Light ha messo a disposizione dei potenziamenti sofisticatissimi. Trova le capsule per acquisire tante incredibili risorse, come il doppio super colpo e l'armatura. Avrai anche la possibilità di sfruttare fantastici mezzi, come l'esoscheletro e la moto da combattimento.
Naturalmente, avrai come sempre l'occasione di acquisire abilità dei Maverick sconfitti per combattere il nemico con le sue stesse armi!

MEGA MAN X2

venerdì 19 gennaio 2018

HARD HEAD











LOCANDINA:













ANNO: 1988

SOFTWARE HOUSE: SunA Electronics

GENERE: Platform

DESCRIZIONE: Divertentissimo platform da SunA dotato di una grafica molto colorata e con un protagonista che definire pittoresco è poco!

HARD HEAD